fbpx

15 modi per lavorare da casa e come garantirsi oltre 2000 euro al mese

15 modi per lavorare da casa e come garantirsi oltre 2000 euro al mese

Questi anni 2000 stanno portando avanti il sogno di poter lavorare, grazie alla tecnologia, ovunque si voglia. E dobbiamo ammettere che è vero.

Noi siamo costantemente rintracciabili, ci portiamo dietro il nostro lavoro con grande facilità, abbiamo posta e modo di scrivere ovunque ci si trovi.

Una volta, un mio prof all’università disse una frase indimenticabile.

Mentre agli inizi del Novecento si cercava il mezzo di comunicazione più adatto per mettere insieme mittente e ricevente in questi nuovi anni del Duemila siamo noi stessi il mezzo.

Perché se ci pensate non è la posta che viaggia sull’aereo da un continente all’altro ma siamo noi a essere rintracciati, su un aereo, da un messaggio di qualcuno.

Questa è la modernità, signori, e la modernità ci permette di essere più fluidi, di lavorare come meglio crediamo, non c’è nulla da eccepire in questa affermazione perché è assolutamente veritiera.

Così come è assolutamente veritiero che si possa cambiare la propria esistenza in qualsiasi momento lo si voglia, senza preoccuparsi che sia troppo tardi, che la vostra vita abbia preso una piega inaspettata in un momento particolare, senza immaginarsi troppo vecchi o troppo genitori per cominciare a lavorare in un’altra maniera, appunto anche da casa.

Tutti quelli che vogliono lavorare da casa stanno iniziando a capire che tutto quello che prima era un sogno sta diventando realtà e che l’innovazione è in grado di darci un sacco di opportunità differenti e proprio grazie a Internet possiamo lavorare su un sacco di piani differenti e senza muoverci dalla nostra casa.

Immagino che voi abbiate fatto un giro su Google e abbia capito che c’è grande possibilità di lavorare ma anche tanta fuffa e di metodi più o meno geniali e lavori rivoluzionari ne è pieno il web.

Ovviamente, nella maggior parte dei casi, non si va oltre alle pure e semplici illusioni date dalle parole.

In altri casi, invece, vengono indicati dei lavori che in teoria sarebbero possibili ma che umanamente non è decisamente possibile realizzare.

Le attività da casa vanno pensate bene e per pensarle bene va anche perso un po’ di tempo nel provarlo.

Ci sono tantissime persone che io conosco che hanno iniziato dei lavori da casa fallimentari e che sono ritornati, dopo poco tempo, al punto di partenza smuovendo solo un po’ di polvere dal loro pc per la gran parte del tempo inutilizzato.

Quando si inizia a lavorare da casa si deve pensare a guadagnare essendo in grado di valutare quelle che possono essere le vere opportunità e senza perdersi troppo in pratiche dispersive che sono solo una tremenda perdita di tempo.

OBIETTIVO.ME è in grado di indicarti quelle che sono 15 possibilità di lavorare da casa che sono stati già testati e che quindi portano, ovviamente, a risultati reali e anche un po’ di denaro in più nelle casse della vostra famiglia.

Non stiamo pensando di offrirvi dei miracoli, con delle soluzioni immediate e rapide a tutti i vostri problemi.

Bisogna capire quali siano le nostre attitudini, cosa sappiamo fare, cosa possiamo fare e poi possiamo serenamente approfondire quello che vogliamo fare e in quanto tempo possiamo iniziare a guadagnare qualcosa.

Siamo anche certi del fatto che ci saranno alcuni argomenti che avrai voglia di approfondire e non ti sarà neppure impossibile visto che ti daremo una serie di indicazioni che potrai seguire e che ti daranno una bella mano per poter lavorare in maniera continuativa.

Quando mi chiedono come poter fare per riuscire a trovare la propria strada mi piace sempre dire che ci sono caratteri e caratteri e soprattutto ci sono delle qualità che sono differenti da altre.

Quindi sarà vostra premura capire quale sia il lavoro che vi sembra più adatto e mettercela tutta per impegnarvi a lavorare, ogni giorno, con costanza.

E’ proprio la costanza quello che mi sembra essere il valore su cui fare una seria riflessione prima di iniziare a lavorare davvero da casa.

Se siete persone incostanti non pensate che poter lavorare da casa possa essere un vantaggio perché è l’esatto contrario.

Nel lavoro da dipendente c’è sempre qualcuno che controlla l’operato e che scandisce i tempi di un lavoro controllato.

Il lavoro da casa è un lavoro che la persona si autogestisce e se non si ha la capacità di gestire, appunto, qualità del lavoro e scadenze allora è meglio non provarci affatto.

Perché bisogna avere grande capacità di gestione del proprio lavoro anche in maniera autonoma per iniziare a vedere i primi risultati.

Focalizzatevi su quello che volete, prendetevi del tempo per leggere questo articolo e non abbiate timore di prendere più informazioni possibili perché sono proprio le informazioni che faranno le differenze.

Questa sorta di guida è composta da 4 macro argomenti a cui sono poi collegati altri argomenti per un totale di 15 metodi di lavoro che abbiamo pensato proprio per voi.

In quella che è la prima parte dell’articolo parleremo di blog da gestire interamente da casa.

Un momento a parte sarà dedicato proprio alle affiliazioni e su come si vendono i servizi sul web che sono l’anima del commercio, cioè della commercializzazione delle nostre parole e del nostro talento.

Ovviamente ci sono un sacco di metodi diversi ma noi ci siamo concentrati sono su quelli che possono davvero fare la differenza nella nostra vita e che non ci avrebbe fatto perdere solo tempo.

Un metodo di cui tutti parlano ma di cui io non ho voluto parlare sono i sondaggi. Ne parlano tutti e ci sono molti siti in cui si può iniziare ma è molto difficile guadagnare più di 10 euro ogni mese.

E allora una persona che si impegna a fare?

A questo punto è meglio lavorare con un’azienda come la Nielsen che anche ti paga con buoni Amazon o con delle piccole somme di denaro ma tu non devi fare assolutamente nulla, devi solo dar loro l’accesso al tuo pc per capire quali siano le tue pagine più o meno cliccate.

Sono pochi soldi lo stesso ma almeno non dovrete fare assolutamente nulla.

Immagino che molti di voi si staranno chiedendo se parlerà di trading on line e vi devo dire che non è una cosa che farò perché quello non è un lavoro.

Quello è un metodo, più o meno testato, in cui tu entri in un sito e speri di guadagnare. Quindi è ben diverso l’approccio, non è un lavoro da casa. E’ come se ogni giorno comprassimo dei gratta e vinci.

A questo punto, se tu hai capito il mio intento, allora sarò ben felice di continuare e di iniziare a darti delle dritte sul lavoro da casa.

1) Lavorare da casa è possibile con un blog

Sono in tanti a lavorare da casa con un blog, ma per avere successo, devi diventare un esperto.

Non voglio dirti che stai già ragionando in maniera sbagliata ma ho come l’idea di capire già a cosa tu stia pensando e, probabilmente, stai pensando che appena ti aprirai il blog il giorno dopo avrai già un bel po’ di soldi sul tuo conto.

Questa cosa è completamente sbagliata ed è bene che tu lo sappia.

Quelli che sono definiti tempi tecnici sono importanti e anche i frutti nel nostro lavoro si inizieranno a vedere dopo mesi perché, di solito e se sappiamo fare bene il nostro lavoro, ci troviamo davanti a una crescita per gradi molto stimolante.

Non bisogna pensare di poter lavorare a 1000 euro al mese, quindi con uno stipendio cadenzato come uno stipendio normale ma si può pensare di avere grande successo se è di questo che abbiamo bisogno e se saremo costanti nel fare questo tipo di lavoro.

Ci sono una serie di variabili, nel mondo del web, che vanno sempre prese in considerazione. Se vogliamo produrre delle scarpe, ad esempio, dovremo pensare di lavorare sul nostro target, sulla qualità delle scarpe e sul loro prezzo.

E queste caratteristiche sono legate tra loro. Anche parlando di blog dobbiamo pensare innanzitutto alla qualità: tanti parlano di blog gratis su internet, non tutti sono capaci di inserire nel blog quelli che sono dei contenuti di qualità.

Come si fa a costruire un blog di successo?

Si deve sempre e comunque lavorare e bene su quella che è l’idea principale e su quell’idea dobbiamo fare le nostre ricerche di mercato utilizzando Google, anzi sfruttando Google per arrivare a quelli che sono gli argomenti e le parole chiave di cui dobbiamo parlare.

Da lì in poi il gioco diventa più facile. Mettiamo che vogliamo scrivere di calcio, un argomento per cui abbiamo milioni di tifosi.

Andiamo a vedere quelle che sono le ricerche effettuate più spesso e da lì costruiamo quelli che sono dei contenuti di qualità, perché è questo quello che fa la differenza e che poi ci permetterà di guadagnare monetizzando il nostro blog, grazie ad inserzioni e grazie agli sponsor che ci chiederanno uno spazio a pagamento sul sito.

Non dobbiamo essere scettici, ci sono persone che lavorando bene guadagnano un bel po’ di soldi grazie ai blog.

Pensiamo a Salvatore Aranzulla e al suo blog che ci spiega tutto quello che per noi è ignoto della tecnologia. Aranzulla, grazie a un team di tutti giovani volenterosi, si è costruito un impero e guadagna milioni di euro ogni anno grazie ai click e agli sponsor.

Se hai scelto la nicchia di pubblico perfetta per quello che fai possiamo capire insieme come monetizzare, quindi, questo blog. E si può fare grazie ad Adsense a ai banner che in automatico Google inserisce in quello che è il nostro sito.

Ogni click, appunto, che si fa su quel banner Adsense dona a noi un tot di denaro. Tutto quello che devi fare è aderire al programma Adsense e poi dopo essere stati accettati da Google i banner compariranno, dopo poco sul sito.

Abbiamo tutta una serie di programmi di affiliazione e quello di Amazon, di cui parleremo anche dopo, è quello più famoso. Infatti è un argomento interessante di cui parlare e possiamo tranquillamente farlo sul nostro blog.

Basta scrivere un articolo su un determinato prodotto e vedere se quel prodotto si vende su Amazon. Può essere un libro come un phon ma non è una televendita, è un articolo che tu scriverai bene su un determinato argomento.

Ma si può anche pensare di scrivere un ottimo sito in cui fare dei corsi on line, a pagamento, su un determinato argomento. Questa non è affatto una cattiva idea, stiamo parlando di un sito fatto per bene in cui la gente possa pagare per imparare delle cose.

Il sito può anche essere solo l’involucro e possiamo noi pagare delle persone esperte in un argomento come un altro che ci faccia delle lezioni, video o scritte, su una determinata cosa. L’importante sarà essere noi bravi nel creare un pacchetto che sia qualitativamente valido a un prezzo conveniente.

Ricordatevi che gli imbrogli, in epoca moderna, sono molto controproducenti perché Google si accorge di tutto e controlla tutto e la gente non è stupida, quindi sarà molto più facile risalire a voi in pochi passaggi.

Fate le cose per bene.

2) Lavorare da casa offrendo servizi con Fiverr

Se cerchi un lavoro come freelance che sia un lavoro ben remunerato puoi pensare di lavorare con Fiver che vende prodotti e servizi che vanno dai 5 ai 500 euro.

Questa è una piattaforma in cui è facile trovare prodotti e servizi che possono interessare chiunque.

Infatti tu puoi:

  • scrivere lettere o mai
  • puoi tradurre se conosci bene una lingua
  • puoi scrivere conto terzi se sei bravo a scrivere
  • puoi scrivere recensioni e descrizioni di vari prodotti
  • e tantissime altre cose che saranno facili da realizzare

Basta registrarsi e lo si può fare anche tramite Facebook o Google e quando sei dentro al portale devi descriverti in un profilo e pubblicare poi una tua offerta.

Se Fiverr ti darà l’ok e in genere questa cosa è parecchio veloce tu avrai il tuo annuncio pubblicato. Questo ovviamente si baserà molto su quello che offri e se sarai convincente nel proporti.

Se all’inizio si guadagnerà pochi euro e se lavori bene i clienti saranno ben felici di tornare da te.

3) Instagram

Quando si parla di Instagram ci viene in mente sempre Chiara Ferragni che si è costruita un vero e proprio impero grazie alla sua immagine, alle foto, alle stories.

Quando si parla di Instagram ci viene in mente sempre Chiara Ferragni che si è costruita un vero e proprio impero grazie alla sua immagine, alle foto, alle stories.

E Chiara Ferragni è un’imprenditrice digitale di immenso livello, con un impero costruito sui prodotti che lei stessa produce a suo nome e tutte le pubblicità che porta avanti grazie a post ad hoc su questo social di immenso successo.

I prodotti che si vedono nello foto sono quelli che si vendono. E se sei bravo e hai costruito un bel bacino di utenti che ti seguono puoi cercare di vendere dei prodotti che piacciono al tuo pubblico e guadagnarci.

Immagino che moltissimi di voi abbiano un profilo su questo social che ha soppiantato per popolarità e immediatezza tutti gli altri e hanno creato una serie di lavori inimmaginabili.

Non sto andando troppo oltre dicendovi che ognuno di noi potrebbe diventare un famoso influencer come la Ferragni.

Basta avere una buona strategia iniziale, saperci fare con la gente, scattare delle foto professionali e fare delle stories interessanti. Infatti moltissimi ragazzi, giovani e meno giovani, sono diventati molto famosi sui social e hanno a che fare con milioni di followers che fanno la differenza dal punto di vista economico.

Una vera e propria fabbrica di influencer si può definire anche Youtube che è in grado di farci conoscere delle persone tramite dei video casalinghi e queste stesse persone poi pubblicizzano dei prodotti su Instagram guadagnandoci un bel po’.

In questo mondo di internet sempre più a portata di mano è molto facile anche guadagnare grazie a video e a foto che raccontano la propria vita.

Ci sono un sacco di ragazzini che sono diventati famosi registrando le loro partite alla Playstation e creando partite viste da milioni di spettatori, come se ci si trovasse su un canale televisivo nazionale.

I social arrivano dappertutto, sono sui nostri cellulari e quindi a portata di mano. Dobbiamo essere noi bravi a sfruttare il fatto che le nostre facce e le nostre pubblicità potenzialmente sono sui telefonini di tutti.

Ed è proprio così che ha fatto Chiara Ferragni, creando un brand di successo e diventando lei stessa modello di eleganza e di moda in tutto il mondo.

La Ferragni, però, ha deciso che la sua vita sarebbe stata al 100 per 100 pubblica, sacrificando un po’ della privacy per una vita sotto i riflettori e molto remunerativa.

4) Confezionamento

Si può pensare di lavorare da casa in maniera molto interessante sia confezionando oggetti per grandi aziende, sia lavorare da casa confezionando sorprese Kinder, oppure lavorare da casa confezionando bomboniere o con il confezionamento delle penne.

Questi sono lavori che sembrano fuori dal comune ma che sono molto semplici se pensiamo che sono dei lavori a quantità e non sulle ore di lavoro e che vengono dati a terzi che fanno da tramite tra la grande azienda e il privato.

E’ un modo molto facile di pensare al lavoro ed è anche molto facile da fare a casa.

I guadagni ci sono, ovviamente se si rispettano le date delle consegne e si guadagna anche abbastanza fino a quando non scade il contratto di collaborazione occasionale.

5) Amazon

C’è una possibilità interessante di guadagnare tramite Amazon di cui ora vi parlerò in maniera esaustiva e che vi avevo già accennato parlando del vostro blog.

In pratica Amazon ti dà la possibilità di guadagnare una piccola percentuale di denaro ogni qual volta qualcuno farà un acquisto sul sito tramite un link che è stato inserito in un vostro blog o articolo.

E anche se a voi potrà sembrare una piccola cosa se il vostro blog ha parecchi lettori immaginate quel piccolo introito moltiplicato per tutti coloro che hanno cliccato quello stesso link per acquistare.

Questo è un metodo preciso, vero, reale, per fare buoni soldi grazie alle vostre parole e all’affiliazione a una multinazionale.

6) Imbustamento

Sempre sfruttando quella che è un’agenzia interinale si può arrivare a lavorare con l’imbustamento da casa che è uno dei lavori, appunto, da fare in casa più antichi tra tutti.

Quello, infatti, dell’imbustamento è uno di quei lavori che veniva sempre svolto dalle famiglie che gravitavano intorno a proprietari di aziende più o meno note della zona.

E ancora oggi le aziende richiedono personale fidato che imbusti regali o lettere da inviare in un determinato periodo dell’anno, come il Natale.

Basta, però, sempre fare attenzione a quelle che sono le intenzioni dei datori di lavoro, si trovano sul web un sacco di notizie discordanti che parlano di truffe organizzate nei riguardi di persone che ricevono kit per l’imbustamento a pagamento.

Quindi attenzione, prendete tutte le informazioni e poi lavorate sodo, questo porterà un buon guadagno

7) Lavorare da casa con pc

Lavorare da casa con il pc è qualcosa di molto interessante in questo mondo tecnologico e va detto che ci sono un sacco di portali che fanno da tramite tra freelance e cliente che chiede le cose più disparate.

Può chiedere una voce che indichi una serie di frasi nella madre lingua da registrare, di controllare un sito dal pc, può chiedere di lavorare a una grafica, a un articolo ma può anche chiedere di inserire dei dati o di costruire una chat per un customer service.

E’ un buon modo di lavorare e non c’è nessuna paura perché questi portali sono molto seri e controllano se il cliente ha già inserito i soldi nel contratto, così si lavora con maggiore leggerezza e serietà.

8) Lavorare da casa per aziende

Come ho già scritto prima si può lavorare per aziende differenti in tanti modi.

Si può lavorare nel confezionare le bomboniere ma si può anche imbustare, si può confezionare le sorprese ma si può anche lavorare al pc per un prodotto come per un progetto.

Molte aziende, anche molto rinomate, hanno istituito le giornate da casa proprio per insegnare a lavorare da remoto, senza l’onere di arrivare in ufficio.

Al momento, grazie alle tecnologie super avanzate, c’è tutta la possibilità di lavorare da casa senza nessun problema.

9) Call center da casa

Si può lavorare nel customer service di un’azienda direttamente da casa, così come si può fare inbound o outbound per fare sondaggi o per proporre questo contratto o quest’altro contratto.

Oramai il luogo fisico del call center è quasi sempre eliminato, si preferisce dare compiti da casa e controllare l’operato da remoto.

10) Case editrici

Si può lavorare, e molto bene, anche per le case editrici o curando tutta la grafica del volume o lavorando come correttore di bozze.

Ci sono tante aziende che chiedono anche una traduzione professionale dalla lingua richiesta in italiano per tradurre e-book o libri fisici che poi devono essere pubblicati.

Parliamo di un lavoro molto specifico ma che è in grado anche di essere pagato molto bene.

11) Freelance

Come dicevo prima ci sono moltissime opportunità per lavorare come freelance da casa e io stesso ho ricevuto un sacco di richieste differenti in questi anni di lavoro da casa.

Si può cantare una canzone o si può richiedere didascalie per video o per fotografie. Si può avere una richiesta per una piccola traduzione o si può pensare di lavorare da remoto per uno straniero che ha bisogno del render di una casa o di un piccolo logo per la società.

Specializzatevi in qualcosa e aspettate le richieste più disparate.

12) Trascrizione indirizzi

Anche in questo caso si può tranquillamente lavorare da casa in quella che è la trascrizione di indirizzi e che si può fare lavorando con una lista di indirizzi che viene inviata dall’azienda e che poi vanno trascritti sulle buste e poi inviati tramite posta ordinaria o tramite posta elettronica.

E non è affatto una cosa a cui non pensare, lavorando con un’ottima squadra si possono raggiungere ottimi risultati dal punto di vista dei guadagni.

13) Traduttore da casa

Il lavoro di traduzione è un lavoro molto remunerativo per coloro che hanno dimestichezza con la lingua.

E si può anche guadagnare parecchio e in maniera continuativa grazie alla conoscenza professionale di una lingua con cui si lavora molto, come l’inglese.

Ci sono moltissime aziende che richiedono delle traduzioni tecniche o mediche e quindi basta essere bravi, curati e professionali per lavorare sempre (o quasi).

14) Entry data

Ci sono alcune aziende, tantissime a dire il vero, che richiedono l’inserimento di dati in data base o fogli excel forniti dall’azienda.

Trovo questa idea davvero bella e si può immaginare di lavorare anche parecchio se si è in grado di essere puntuali con le consegne.

15) Facebook

Se hai fatto un qualche tipo di corso o hai preso una laurea in comunicazione si può pensare di lavorare, da casa, come social media manager e quindi lavorare con Facebook.

Sono i nuovi lavori, quelli moderni e se sei specializzato puoi lavorare in maniera continuativa.

Altre idee per lavorare da casa e guadagnare

Ci sono tanti altri modi per lavorare da casa, anche con la nostra creatività.

Ci sono un bel po’ di portali che ci permettono di vendere quello che è il frutto della nostra arte e ci sono tante persone che si sono aperte negozi virtuali che vendono e hanno successo.

7 thoughts on “15 modi per lavorare da casa e come garantirsi oltre 2000 euro al mese

  1. Fabio - Maggio 18, 2019 9:53

    Sono interessato a lavorare da casa

    • Simone Fusconi - Novembre 19, 2019 1:22

      Salve,
      ci contatti via whatsapp al 371.3385015

  2. German Scarber - Settembre 13, 2019 2:13

    articolo perfetto grazie

  3. Marta Chirivi - Ottobre 22, 2019 11:35

    Mi interessa moltissimo il lavoro del confezionamento ma non ho capito da dove partire.

  4. Ana maria Romaniuc - Novembre 7, 2019 2:16

    Cerco lavoro per acasa.grz 3249588051

    • Simone Fusconi - Novembre 19, 2019 2:55

      Salve,
      Ci contatti via Watsapp al 371.3385051

Write your comment Here